logo dottoressa psicologa antonella bovino

Terapia individuale

La psicoterapia non è, come comunemente si pensa, la cura dei matti; non è neanche la medicina degli ammalati, è un viaggio verso la conoscenza di se stessi. La psicoterapia individuale è una forma di aiuto che cura attraverso il rapporto interpersonale tra individuo e terapeuta. È indicata per risolvere problemi personali relativi a vari disagi psicologici (ansia, depressione, attacchi di panico ecc…) che non permettono al soggetto di vivere tranquillamente nel suo contesto e che spesso incidono negativamente nella vita quotidiana, relazionale e lavorativa.
Il percorso di terapia non ha una durata specifica, si conclude nel momento in cui vengono ottenuti gli obiettivi prefissati dal paziente. Affinché la terapia funzioni bene è essenziale una forte motivazione e un impegno personale nel collaborare, in quanto la psicoterapeuta ed il paziente mettono in gioco le loro personalità; in questo modo il setting terapeutico diventa un luogo protetto e riservato per eccellenza. Durante la terapia il paziente può sentirsi libero di parlare di sé stesso ed esprimere completamente il suo disagio. Il malessere può presentarsi sotto forma di sintomi manifesti come ansia, depressione, fobie (claustrofobia, agorafobia, fobia sociale ecc.), attacchi di panico, ma spesso al di sotto ci sono altri problemi di cui non ci si rende conto (insicurezze, incapacità di prendere decisioni, o altri disturbi della sfera psicologica ed emotiva). Capita spesso che un paziente arrivi a colloquio con un determinato sintomo, ma dopo varie sedute si accorge che non è quello il reale problema, così gli obiettivi iniziali della terapia si modificano, il soggetto inizia a conoscere se stesso e prendere consapevolezza delle sue reali difficoltà. Il disagio del paziente, a volte, è associato anche solo ad un periodo difficile della propria vita (incapacità sul lavoro, in famiglia, nelle relazioni di coppia o nell'ambito della sessualità), che il soggetto non riesce ad affrontare; in questo modo, la terapia può dare ottime risorse e migliorare l’autostima.

seduta psicologica

Qual è lo scopo della terapia individuale?

Lo scopo è aiutare il paziente a saper gestire le proprie difficoltà iniziando dal riconoscerle e accettarle. Attraverso il percorso di terapia, che avviene in un ambiente di comprensione e fiducia, il soggetto esprimerà i propri vissuti e la Dottoressa lo aiuterà a leggerli sotto un altro aspetto, ossia quello emotivo. La Psicologa agiscesu un doppio binario, da un lato punta a rendere consapevole il soggetto delle dinamiche disfunzionali relazionali che gli impediscono di raggiungere i suoi obiettivi, dall’altro lo colloca in una dimensione relazionale nella quale il soggetto è il protagonista del cambiamento. La terapia è una conoscenza di se stessi e si arriverà al punto in cui il paziente scoprirà le proprie risorse e le proprie difficoltà e sarà in grado di gestirle al fine di vivere serenamente.

Articoli correlati

ansia

Ansia

È un sentimento molto angosciante per le persone che la vivono. Di fatto è un sentimento naturale che nasce dal tentativo dell’individuo di adattarsi alla realtà...


superare il lutto

Il lutto

La parola lutto indica il dolore dovuto alla morte di una persona cara. È naturale soffrire per un lutto importante e sarebbe non naturale non soffrire.