logo dottoressa psicologa antonella bovino

Primo colloquio

Primo e fondamentale scopo del primo colloquio è quello di capire “chi è” il paziente e qual è il motivo per cui ha chiesto aiuto; serve al terapeuta per farsi un’ idea sul paziente ma serve, anche, al paziente per conoscere il terapeuta e capire se con lui potrà instaurare un rapporto di totale fiducia. Consiste in una consulenza della durata di un'ora in cui il paziente illustrerà quali sono le problematiche per le quali ha richiesto la consulenza, mentre lil terapeuta procederà attraverso domande con l’obiettivo di effettuare una prima anamnesi, ossia una raccolta di informazioni utili ad individuare le aree problematiche, i contesti nei quali si manifestano, le risorse di cui il paziente dispone e la sua motivazione ad intraprendere un percorso di terapia. A seguito delle osservazioni ricavate durante l'incontro il terapeuta indicherà il tipo di percorso che il paziente dovrà intraprendere fornendo alcune informazioni relative al setting, alle sue competenze professionali al suo approccio terapeutico, rendendosi disponibile ad accogliere eventuali richieste specifiche, domande, curiosità circa le modalità della consulenza e la relazione terapeutica.
Il primo incontro avviene solamente con i genitori senza il coinvolgimento del bambino. Questo primo colloquio ha lo scopo di affrontare il problema del bambino ripercorrendo le fasi dello sviluppo . Il primo incontro serve per capire se un intervento psicologico sia davvero necessario o no. In tal caso si procede con due incontri diagnostico-valutativi, nei quali verrà coinvolto il bambino senza la presenza dei genitori. Questi due incontri vengono solitamente vissuti dal bambino con tranquillità, i test somministrati sono adatti all’infanzia e non rappresentano motivo di stress o disagio.
Gli onorari e tariffe saranno valutati singolarmente in base al percorso terapeutico.

primo colloquio

Se hai bisogno di una psicologa,
richiedi un incontro
alla dottoressa Antonella Bovino

Richiedi un appuntamento